Come coltivare funghi psichedelici per la prima volta

Scritto da Anonimo

(Sasha Beck/Leafly)Avviso legale: Questo articolo ha solo scopi informativi e non è una raccomandazione per violare la legge in alcun modo. Leafly non approva la coltivazione di funghi psichedelici (magici) in giurisdizioni dove è attualmente illegale.

Coltivare funghi è un processo relativamente semplice: aggiungi spore al cibo e a un terreno di crescita, e aspetta che la natura trasformi la paglia in oro. Ma la coltivazione di funghi psichedelici è stata avvolta nella confusione da decenni di letteratura underground. I nuovi coltivatori si trovano di fronte a un'abbondanza di termini da imparare e vengono invitati a comprare una lunga lista di attrezzature da laboratorio. Inoltre, ci sono opinioni e metodi diversi su come coltivarli.

Ecco quindi una guida per principianti alla coltivazione di funghi psichedelici. Il nostro obiettivo è ridurre al minimo le spese iniziali e mantenere le cose semplici per garantire il successo ai principianti.

Come si coltivano i funghi?

La maggior parte dei metodi di coltivazione di funghi psichedelici prevede questi passaggi fondamentali: 

  • Sterilizzazione: Una fonte di cibo (riso, cereali, letame, segatura, chicchi di mais, semi per uccelli, ecc.) viene prima idratata, inserita in barattoli di vetro o sacchi di unicorno e sterilizzata. Puoi pensare a questo come alla pulizia di un campo prima di piantare un frutteto. Una volta eliminati gli organismi concorrenti, i funghi possono facilmente prendere il controllo.
  • Inoculazione: Il cibo per funghi sterilizzato viene inoculato con spore o un campione di funghi viventi. Questi cloni producono funghi uniformi e le colture multispore possono creare innumerevoli varietà.
  • Germinazione e colonizzazione: L'inoculazione viene lasciata maturare e colonizzare la fonte di cibo, diventando una rete miceliale bianca e soffice, simile alle radici, ma per i funghi, e alla fine, i funghi stessi.
  • Assemblaggio del blocco di fruttificazione: Dopo la colonizzazione, il coltivatore spezza il cibo inoculato e lo mescola in un substrato, o terreno di crescita, comunemente costituito da fibra di cocco, vermiculite o sfagno. Il substrato fornisce la struttura e l'acqua di cui i funghi hanno bisogno per maturare. Una volta miscelati accuratamente, il composto viene sigillato all'interno di un contenitore di plastica.
  • Colonizzazione del blocco di fruttificazione: All'interno di un contenitore sigillato, il micelio si diffonde nel substrato. L'obiettivo è stabilire un blocco di fruttificazione, in cui il micelio si unisce al cibo e al substrato.
  • Pinning: Una volta che il blocco è completamente colonizzato, iniziano a formarsi dei primordi, noti anche come "pini", indicando che è il momento di introdurre le condizioni di fruttificazione. Questi pini alla fine si svilupperanno e spunteranno dal blocco di fruttificazione come funghi.
  • Fruttificazione: Durante la fruttificazione, i giovani funghi hanno bisogno di livelli elevati di umidità e abbondanza di ossigeno, circostanze note come "condizioni di fruttificazione". Mentre i funghi crescono, consumano ossigeno e rilasciano anidride carbonica. Senza lo scambio di aria fresca con CO2, i funghi diventano suscettibili a difetti di crescita, sviluppo difettoso e agenti patogeni. Se i livelli di umidità scendono troppo, un substrato si asciugherà alla fine e priverebbe i funghi dell'acqua.
  • Qual è il modo più facile per coltivare funghi?

    (Anonimo)Dopo aver provato numerose tecniche, che vanno dai PF Cakes ai monotub, abbiamo ideato un modo facile, economico e veloce per coltivare funghi in piccole quantità, con un alto tasso di successo. Si tratta di una variante semplificata della Uncle Ben's o Broke Boi TEK. Non avrai bisogno di costose attrezzature specializzate e l'elenco dei materiali necessari è limitato agli articoli disponibili nel tuo supermercato o negozio di ferramenta (ad eccezione di uno o due).

    La tecnica prevede l'utilizzo di sacchetti di riso integrale precotto e presterilizzato come cibo per i funghi, tipicamente Uncle Ben's o Risotto 90 secondi. I sacchetti vengono modificati per permettere lo scambio di aria fresca e inoculati con una siringa di soluzione di spore di funghi.

    Il riso colonizzato viene successivamente sbriciolato, mescolato con un substrato di cocco umido (terreno di crescita) e compresso in un blocco all'interno di un contenitore di plastica, chiamato "monotub" o "scatola delle scarpe". L'utilizzo di cibo per funghi presterilizzato e idratato elimina la preparazione laboriosa, aprendo questa attività hobby anche a coloro che non posseggono una pentola a pressione o un autoclave, un costoso dispositivo che utilizza vapore e pressione per uccidere i batteri.

    Abbiamo scoperto che le tazze di riso sono facili da lavorare. Il progetto può essere avviato e completato all'interno della tazza e decine di tazze possono essere coltivate in un'unica operazione. Se alcune tazze non si comportano bene, è probabile che altre lo faranno. Inoltre, poiché sono presterilizzate e sottovuoto, sono ideali per mantenere un processo a basso contatto e evitare la contaminazione.

    Da notare che, questa tecnica riduce il rischio di contaminazione e riduce il lavoro, ma produce meno: le piccole tazze di riso portano a raccolti piccoli.

    Indipendentemente dai compromessi, questa tecnica è un ottimo punto di partenza per sperimentare la coltivazione dei funghi in prima persona e decidere se questo hobby fa al caso vostro.

    Per questo metodo, avrete bisogno di: spore o micelio vivente di un fungo psichedelico, tazze di riso Minuto Riso integrale, cocco coir e alcuni forniture di base di uso domestico che dettaglieremo di seguito. Dovreste essere in grado di realizzare questo progetto con una spesa di circa 100 dollari, a seconda di ciò che avete già in casa.

    La contaminazione è il nemico giurato del coltivatore di funghi

    In generale, il maggior problema che i coltivatori di funghi, sia nuovi che esperti, devono affrontare è la contaminazione. Microrganismi come batteri, lieviti e funghi possono competere con l'inoculante di funghi e rovinare un progetto di coltivazione.

    Segni di contaminazione includono:

    • Odori acidi o puzzolenti
    • Presenza di esudati (un liquido giallo che è un meccanismo di difesa)
    • Depositi marroni o fangosi di riso in decomposizione
    • Colonizzazione bloccata o la formazione di masse colorate, più spesso di colore verde, rosso, rosa o varie sfumature di bianco

    Le contaminazioni di solito derivano da tecniche di sterilizzazione inadeguate, inoculi/spore sporche, ambienti di coltivazione insalubri o persino dal corpo o dall'abbigliamento del coltivatore. Ogni volta che un progetto viene maneggiato o esposto all'aria aperta, si corre il rischio di contaminazione.

    In un ambiente di coltivazione casalingo che non dispone di una sterilizzazione standard da laboratorio e di attrezzature di sala pulita, la nostra migliore difesa contro la contaminazione è interagire il meno possibile con il progetto di coltivazione.

    Quanto tempo ci vuole per far crescere i funghi?

    (Iarygin Andrii/AdobeStock)La fase di preparazione e inoculazione può essere completata in un pomeriggio. Dopo l'inoculazione, la colonizzazione può richiedere da due a otto settimane, a seconda delle condizioni ambientali, della genetica e della tecnica di inoculazione. Una volta che le tazze sono colonizzate e nate, i piccoli funghi inizieranno a formarsi in circa una o quattro settimane.

    Un ciclo di crescita completo dei funghi può richiedere da uno a tre mesi.

    Quale tipo di funghi dovrei coltivare?

    I funghi Psilocybe cubensis, anche conosciuti come "cubes", sono la specie di scelta sia per i coltivatori di funghi amatoriali che esperti. Questa specie è apprezzata per la sua disponibilità globale, le sue proprietà psicoattive potenti e la facilità di coltivazione.

    Come decompositori saprofiti, i cubensis si nutrono di materia organica morta. Mentre altre specie psichedeliche preferiscono particolari legni duri, i cubes sono molto meno esigenti e possono ottenere nutrienti da cibi integrali, letame e rifiuti organici in decomposizione.

    La maggior parte delle spore di funghi psichedelici disponibili commercialmente sono sottospecie di cubensis: I nomi come Golden Teacher, Yeti e Penis Envy sono tutte varianti di cubensis, derivanti da mutazioni trovate in natura o scoperte tramite inoculazioni multi-spore e stabilizzate nel corso del tempo.

    Noterete che siamo stati attenti ad evitare il termine "ceppo". Questo perché la comunità dei funghi rifiuta questa parola, preferendo invece "sottospecie". A differenza della cannabis coltivata dai semi, centinaia, se non migliaia, di sottospecie uniche possono risultare da una singola inoculazione di spore multiple. Quindi il concetto di ceppo non descrive accuratamente ciò che una persona ottiene quando acquista una siringa di spore per coltivare funghi.

    Correlato

    Sono i funghi Penis Envy realmente 2-3 volte più potenti di altri ceppi?

    Materiali necessari per coltivare funghi

    Saranno necessari i seguenti materiali per la fase di inoculazione:

    • Siringa di spore o coltura liquida (5-25 dollari)
    • Coppe di riso integrale Minute Rice (2-3 dollari/quattro coppe)
    • Nastro Micropore
    • 2 o più scatole di plastica Sterilite da 6 litri, o simili (1-2 dollari ognuna)
    • Guanti in nitrile
    • Alcool per strofinare (2-3 dollari)
    • Candeggina
    • Spray per alcool e candeggina
    • Bottiglia a nebbia fine per l'acqua
    • Disinfettante per l'aria
    • Maschera N95 (1-2 dollari)
    • Bruciatore (butano, propano o gas MAPP), lampada ad alcool o simili

    Elenco dei materiali per la fase del substrato

    • Coco coir
    • Vermiculite (opzionale)
    • Gesso (opzionale)
    • Acqua distillata
    • Secchio da pittura da 5 galloni e coperchio
    • Guanti in nitrile
    • Maschera N95

    Come coltivare funghi psichedelici

    (Che cos'è) La coltivazione dei funghi può essere suddivisa in sette fasi:

    • Preparazione
    • Inoculazione
    • Colonizzazione
    • Assemblaggio del substrato
    • Nascita
    • Fruttificazione
    • Raccolto

    Preparazione

    La preparazione e l'inoculazione possono essere eseguite in un pomeriggio.

    Una volta acquistati i materiali necessari, sarà necessario scegliere un'area di lavoro e sanificarla il più accuratamente possibile. E intendiamo molto accuratamente.

    La tua area di lavoro dovrebbe essere lontana da qualsiasi fonte di aria in movimento come finestre ventose, bocchette d'aria o porte verso l'esterno. Se ci sono bocchette d'aria presenti, chiudile o tappale con scotch e pellicola di plastica. Spegni sempre i condizionatori d'aria o l'aria centralizzata prima di lavorare a un progetto di coltivazione di funghi. 

    Se possibile, evita di lavorare in una stanza con moquette, poiché le moquette sono note per trattenere contaminanti. 

    Idealmente, dovresti strofinare le pareti e rimuovere la polvere da tutte le superfici e passare l'aspirapolvere o spazzare e lavare a pavimento la tua area di lavoro. Lavora dall'alto verso il basso utilizzando alcol denaturato o candeggina.

    Prepara un tavolo e spruzzalo con alcol denaturato. I tavoli in acciaio inossidabile sono lo standard, ma qualsiasi materiale non poroso va bene.

    Spruzza l'aria con Lysol o un disinfettante aerosol simile specifico per neutralizzare i contaminanti presenti nell'aria.

    Dopo che la stanza è stata sanificata, consigliamo di pulire il corpo. I micologi si preparano spesso per l'iniezione in modo simile a come un chirurgo si prepara per un intervento. Fai una doccia, lavati i denti e indossa abiti puliti. Proprio prima di entrare nella tua area di lavoro, lava le mani con il sapone.

    Una volta che tu e la tua area di lavoro siete puliti, indossa una maschera N95 e entra nella stanza.

    Fase di inoculazione

    Raccogli la siringa di spore e le tazze di riso, così come la torcia, il nastro micropore, l'alcol denaturato, gli asciugamani di carta e i guanti in nitrile. Pulisci tutto con alcol denaturato e disponilo sul tavolo.

    Per inoculare, prima agita vigorosamente la siringa di spore per alcuni minuti, assicurandoti di rompere eventuali grumi di spore. Le spore devono essere distribuite uniformemente nella soluzione.

    Successivamente, sterilizza la punta dell'ago della siringa con la fiamma. L'ago dovrebbe diventare incandescente.

    Nota: non rompere il sigillo di fabbrica sulla tazza di riso - rimarrà sigillata fino a dopo. Non utilizzare troppa soluzione, poiché livelli eccessivi di umidità favoriranno la putrefazione umida e l'infezione batterica.

    Quando l'ago si è raffreddato, buca la copertura di plastica su una tazza di riso nel mezzo e dispensa tra 0,5 e 1 cc di soluzione di spore.

    Dopo l'inoculazione, utilizza la punta dell'ago per fare una dozzina o più di fori aggiuntivi nella tazza di riso per lo scambio d'aria, entro ¼" del punto di inoculazione. Quindi copri i buchi con due pezzi di nastro micropore, lavorando velocemente per evitare la contaminazione.

    Le spore hanno ora una fonte di cibo e germineranno.

    Ripeti questo processo per ogni tazza, sterilizzando l'ago tra le inoculazioni.

    Per ridurre al minimo il rischio di contaminazione, cerca di evitare di muovere molto le mani e mantieni umida la superficie di lavoro con alcol denaturato durante tutto il processo.

    Fase di colonizzazione

    Dopo l'inoculazione, conserva le tazze di riso all'interno di una scatola di plastica Sterilite da 6 quarti o un contenitore di plastica simile e chiudi il coperchio.

    Le spore inizieranno a germinare, accoppiarsi e scambiarsi informazioni genetiche, maturando in una rete micellare.

    Per favorire una velocità di colonizzazione tempestiva, conserva le tazze a circa 65°F. Temperature più calde favoriranno una colonizzazione più rapida, ma qualsiasi temperatura superiore a 70-75°F può risvegliare eventuali contaminanti dormienti. Mantenere l'ambiente fresco allungherà la colonizzazione e respingerà microrganismi concorrenti.

    Una volta alla settimana, agita delicatamente le tazze di riso avanti e indietro o in modo rotatorio, ma non scuoterle su e giù. Farlo potrebbe esporre i chicchi di riso all'area di inoculazione, dove è più probabile che si nascondano i contaminanti.

    Puoi monitorare il processo di colonizzazione tenendo una tazza di riso davanti a una lampada: il fitto micelio ostacolerà il passaggio della luce, rendendolo più bianco rispetto alla parte superiore non colonizzata del riso.

    Di solito, la colonizzazione richiede da due a otto settimane. Quando il riso è completamente colonizzato, si solidificherà in una massa unificata, sentendosi alla fine pesante nella parte inferiore della tazza. La colonizzazione può essere confermata agitando la tazza. Una volta che si sentono pochi o nessun chicco sciolto che sbatte, passa alla fase di montaggio del substrato e alla fase di crescita dei funghi.

    Come preparare un substrato per i funghi

    Quando una tazza di riso è completamente colonizzata, tra un paio di settimane e un paio di mesi, puoi passare alla preparazione di un substrato o mezzo di crescita e alla nascita dei funghi.

    Prepara il tuo substrato da 8 a 24 ore prima.

    Per un substrato, la maggior parte delle persone utilizza una combinazione di coccoterreno, vermiculite e gesso, chiamata CVG, ma è anche possibile utilizzare solo coccoterreno correttamente idratato. Puoi acquistare il coccoterreno da solo o idratarlo tu stesso.

    Guarda questo video di Philly Golden Teacher su come idratare la fibra di cocco e preparare il tuo CVG. Entrambe le ricette richiedono l'aggiunta di acqua calda ai materiali e lasciarli raffreddare per 5-8 ore.

    "Capacità di campo" si riferisce alla quantità ideale di acqua in un substrato. Un substrato che è adeguatamente idratato alla capacità di campo stabilirà condizioni di suolo aerobico nella "zona di Goldilocks" e favorirà la crescita sana dei funghi. La capacità di campo si raggiunge quando si producono solo alcune gocce d'acqua schiacciando una manciata di substrato.

    Utilizza un substrato entro 24 ore. Più a lungo il substrato rimane in giro, più è probabile che venga contaminato.

    Fase di nascita: come preparare i tondini di funghi

    (Anonimo) La nascita richiede solo un'ora circa, a seconda di quanti tazze di riso hai. Prima della nascita, pulisci nuovamente la tua area di lavoro. Ricorda, la tua area di lavoro è come un sala operatoria e tu sei il medico. La pulizia e l'igiene sono le migliori alleate per un micologo casalingo.

    Quando sei completamente pulito, indossa una maschera e dei guanti, è il momento di far nascere le tazze.

    Prima disinfetta un cucchiaio con alcool, apri una tazza di riso rompendo il sigillo e sbriciola il riso. Aggiungi una piccola manciata di substrato alla tazza e mescola con il riso inoculato.

    Una volta distribuito uniformemente il riso nel substrato, comprimi delicatamente la miscela e aggiungi un altro strato di substrato. Questo strato servirà come barriera tra i contaminanti presenti nell'aria e la miscela di riso.

    Ora le tazze possono essere introdotte nelle condizioni di fruttificazione.

    Fase di fruttificazione dei funghi

    (Anonimo) Quali sono le condizioni di fruttificazione per i funghi? I funghi hanno bisogno di un ambiente umido e di aria fresca. Per creare tale ambiente, usiamo una scatola di plastica Sterilite da 6 quarti ben disinfettata. Dopo aver disinfettato la scatola di plastica con alcool, spruzza l'interno con una bottiglia di acqua a spruzzo sottile per aumentare l'umidità.

    Metti le tazze all'interno della scatola di plastica con il coperchio capovolto, in modo da lasciare un piccolo spazio per lo scambio d'aria, permettendo all'ossigeno fresco di sostituire la CO2 che i funghi producono durante la crescita.

    Che tipo di luce di coltivazione dovrei usare per i funghi?Non è necessario fare o comprare nulla di particolare. La luce diffusa di una finestra funzionerà (l'opzione più semplice), così come le luci fluorescenti e i LED che simulano lo spettro del sole. Se coltivi cannabis e hai un tubo fluorescente T5 o T8 che hai da parte, puoi usarlo. La luce deve semplicemente riscaldare la scatola.

    Alcuni coltivatori di funghi giurano per un ciclo di luce buio di 12 ore / luce di 12 ore, che può essere ottenuto con un timer da presa, ma osservando abbiamo notato che regolare le fluttuazioni di temperatura è più importante dei cicli di luce e buio.

    Le fluttuazioni regolari di temperatura creano condensa e umidità. Non avrai bisogno di annaffiare le tazze direttamente, basta spruzzare l'interno della scatola prima di inserirle. Questo stimolerà la formazione dei frutti attraverso l'evaporazione e la ricompattazione del substrato durante i cicli giorno e notte.

    Imposta e dimentica Una volta che hai introdotto le tazze nelle condizioni di fruttificazione - alta umidità, abbondante aria fresca e un ciclo di luce giorno-notte - lascia semplicemente il tuo progetto da solo. Evita di toccarlo. Non è necessario nebulizzare giornalmente, ventilare, ecc. La pazienza è la chiave.

    Se la condensa all'interno della scatola evapora completamente prima che si formino i frutti, rimuovi le tazze e spruzza nuovamente le pareti. Non nebulizzare mai direttamente le tazze, i frutti o i pizzicotti. Troppa acqua annegherà il micelio e favorirà lo sviluppo di patogeni.

    Come far fruttificare i tondini di funghi La fase di fruttificazione può essere suddivisa in tre fasi: formazione dei pizzicotti, allungamento e sporulazione.

    Cosa sono i pizzicotti? I funghi iniziano come nodi di ife, come radici individuali facenti parte del micelio, sulla superficie di una rete miceliale. Crescono dove si formano e si evaporano gocce d'acqua.

    Impercettibili all'occhio inesperto, questi nodi sono l'inizio dei primordi - meglio conosciuti come "pins" a causa della loro somiglianza con una testa di spillo. La loro formazione è generalmente indicata come "pinning".

    Quando devo spruzzare i miei funghi? Dovrei ventilare la mia scatola? Spruzza solo le pareti e il pavimento della scatola di plastica, e solo quando la spruzzata precedente si è evaporata, specialmente una volta che i pins si formano. Non spruzzare le tazze, il substrato o i corpi fruttiferi.

    La scatola di plastica inizierà a seccarsi nella zona in cui entra l'aria fresca. Se dopo alcuni giorni non si forma una zona secca, riposiziona il coperchio capovolto per allargare lo spazio e aumentare lo scambio di aria fresca.

    Nota: alcune persone chiudono il coperchio e ventilano la camera di fruttificazione con il coperchio di tanto in tanto. Non raccomandiamo questo approccio poiché può interferire con i livelli di umidità. Suggeriamo uno scambio di aria fresca passivo. Come regola generale, meno interazione è meglio.

    Stadi di allungamento e sporulazione

    (Anonimo) Man mano che i frutti maturano, si allungano e aumentano di massa. A questo punto diventa fondamentale un adeguato scambio d'aria fresca. Se i corpi fruttiferi diventano blu al tocco, questo indica un accumulo di CO2 e la crescita si arresta presto se non si aumenta il tasso di scambio d'aria fresca.

    I frutti sono pronti per essere raccolti quando i cappelli si aprono, segnalando che la sporulazione inizierà presto: il velo che collega il cappello al gambo si rompe e entro pochi giorni gli spore saranno visibili sul substrato sottostante - il modo del fungo per ripetere il ciclo di vita.

    È comune raccogliere poco prima o dopo che si rompa il velo per evitare che la deposizione di spore scure e inchiostrose cada sopra e colori eventuali funghi sottostanti.

    Come raccogliere i funghi

    (Anonimo) Quando raccogliere i funghi Quando il velo che collega il cappello di un fungo al gambo si rompe, è pronto per essere raccolto.

    Per raccogliere, basta torcere e tirare ogni fungo dal substrato. In alternativa, puoi usar un coltello o un bisturi per liberarli.

    Una volta raccolti, rimuovi e scarta qualsiasi substrato attaccato alla parte inferiore dei tuoi funghi.

    Come essiccare i funghi I funghi dovrebbero essere essiccati o consumati immediatamente dopo il raccolto.

    I funghi possono essere essiccati all'aria o messi in un essiccatore per alimenti a bassa temperatura (120°F o meno) per circa un giorno. I funghi sono composti fino al 90% di acqua, quindi i coltivatori devono essere scrupolosi nel processo di essiccazione.

    Una volta che sono completamente secchi, i funghi dovrebbero essere conservati in un barattolo o in un contenitore simile con un pacchetto o due di disidratante per mantenere i livelli di umidità corretti. Consigliamo di conservare i funghi in un luogo buio a temperatura ambiente, non in freezer o frigorifero.

    Come ottenere una seconda fruttificazione dai miei blocchi di funghi? Una "fruttificazione" è un raccolto o una generazione di funghi che maturano contemporaneamente. Di solito è possibile ottenere più fruttificazioni da un unico blocco di frutta o da una torta di funghi.

    Per far sì che un blocco di frutta produca più fruttificazioni, prima raccogli tutti i funghi e poi taglia delicatamente eventuali steli rimanenti o pins immaturi con una lama sterilizzata a fiamma. Presta attenzione a non agitare il micelio sottostante o rimuovere parti del substrato colonizzato, che potrebbero contaminare il blocco di frutta.

    Quindi, idrata i recipienti e la scatola con uno spray fine.

    In alternativa, alcuni coltivatori immergono le loro torte in acqua dopo ogni fruttificazione, per circa un'ora, per reidratare il substrato. Ma questo espone il substrato a contaminanti, quindi immergilo solo se necessario.

    Se una torta si restringe durante la prima fruttificazione, puoi aggiungere altro substrato per riempirla. Prepara una nuova dose di substrato se necessario.

    Rimetti i recipienti idratati nelle condizioni di fruttificazione per una seconda fruttificazione. Le seconde fruttificazioni tendono ad essere più grandi della prima. Mantieni pratiche igieniche per assicurarti che i blocchi di frutta rimangano puliti.

    Terze e quarte fruttificazioni sono possibili se i recipienti rimangono privi di contaminazioni e sono adeguatamente idratati.

    Cosa devo fare con i recipienti contaminati? Se un contenitore viene contaminato, mettilo immediatamente in quarantena dagli altri contenitori. Non annusare o assaggiare un contenitore di progetto contaminato. Indossando una maschera e dei guanti, rimuovilo dalla camera di fruttificazione, sigillalo immediatamente in un sacchetto di plastica e buttalo via fuori in un cestino dei rifiuti. Non metterlo in un cumulo di compost.

    Risorse aggiuntive

    Lo Shroomery è uno dei centri sociali e delle biblioteche viventi più longevi per i coltivatori di funghi psichedelici. Questa comunità molto attiva offre tutto ciò che un nuovo appassionato di micologia potrebbe desiderare: giornali di coltivazione, forum per il risoluzione dei problemi, guide alle contaminazioni e altro ancora.

    Forse il miglior punto di accesso ai forum densi di opinioni del notoriamente Shroomery è la lista di link dei Metodi Semplificati di Coltivazione. Raccoglie risorse preziose dai membri della comunità fidati come Bodhi, Pastywhyte, Workman e altre leggende della micologia psichedelica.

    La serie di video Let's Grow Mushrooms dell'educatore e contributore di Shroomery Roger Rabbit mostra molte tecniche di coltivazione moderne. Un eccellente introduzione all'hobby, i video trattano di tutto, dai tronchi di paglia al lavoro con l'agar.

    Il YouTuber 90-Second Mycology guida i non iniziati attraverso l'Uncle Ben's TEK e la fruttificazione dalla busta.

    Il YouTuber e omeomicologo zen-like Philly Golden Teacher offre una serie di video didattici che rendono concetti e tecniche complicate accessibili. Ecco il suo punto di vista sull'Uncle Ben's - aka Broke Boi - TEK.

    Acqua di rose: guida completa su come farla in casa e sfruttarne i benefici per la pelle, i capelli e il benessere mentale
    Acqua di rose: guida completa su come farla in casa e sfruttarne i benefici per la pelle, i capelli e il benessere mentale

    Scopri tutti i segreti dell'acqua di rose fatta in casa: con la nostra guida completa, imparerai come sfruttarne i molteplici benefici per la tua pelle, i capelli e il benessere mentale. Scegli la natura e trasforma la tua beauty routine con l'acqua di rose fatta da te!

    Author: Andrain Cornel Author: Andrain Cornel
    Posted: 2023-10-27 01:26:41
    Come rimuovere il chewing gum dai capelli: tecniche efficaci e consigli utili
    Come rimuovere il chewing gum dai capelli: tecniche efficaci e consigli utili

    Rimuovi il chewing gum dai tuoi capelli senza stress! Scopri le tecniche efficaci e i consigli utili per liberarti di questo fastidioso problema. Clicca qui per saperne di più e ritrovare i tuoi capelli impeccabili.

    Author: Andrain Cornel Author: Andrain Cornel
    Posted: 2023-10-27 01:26:22
    Come Disegnare un Tigre: Guida Completa per Acquisire la Tecnica Perfetta
    Come Disegnare un Tigre: Guida Completa per Acquisire la Tecnica Perfetta

    Scopri il segreto per trasformare la tua passione per l'arte in una tecnica mozzafiato con questo articolo su come disegnare un tigre. Sveleremo i dettagli che ti permetteranno di catturare l'essenza selvaggia di questo magnifico felino nella tua opera d'arte. Dall'anatomia unica del tigre ai materiali

    Author: Andrain Cornel Author: Andrain Cornel
    Posted: 2023-10-26 09:44:56
    Come riconoscere se un cocomero è maturo
    Come riconoscere se un cocomero è maturo

    Vuoi scoprire il segreto per gustare ogni singolo boccone di un succoso cocomero maturo? Sei nel posto giusto! In questo articolo scoprirai come capire se un cocomero è maturo, dall'aspetto della buccia al suono perfetto, passando per la consistenza e l'inconfondibile aroma. Imparerai a sfruttare tutti

    Author: Andrain Cornel Author: Andrain Cornel
    Posted: 2023-10-26 09:43:35
    Showing page 1 of 8

    Welcome to VyHow.com, the internet's most dependable how-to resource. The purpose of our organization is to educate individuals how to accomplish anything. We provide the most dependable, thorough, and enjoyable how-to information available on the web.

    VyHow.com - since 2022
    US

    Facebook| | DMCA

    Gen in 0.7381 secs